Luglio 15, 2020

Che cos’è un aspiragocce magnetico?

By SystemD

Con il tempo, le aziende stanno rilasciando sul mercato modelli di aspiragocce sempre più avanzati. È il caso dell’aspiragocce magnetico, una novità assolutamente imperdibile per tutti gli appassionati di pulito!

Fonte: aspiragocce.info

Il potere del magnetismo

Di recente, sul mercato sono stati introdotti dei modelli di lavavetri magnetici, che fungono ovviamente anche da aspiragocce. Essi dispongono di due calamite accoppiate, che bisogna far strisciare in parallelo lungo le due superfici opposte del vetro. 

Per molti consumatori, questi modelli sono irrinunciabili, mentre qualcun altro crede che in realtà la strada per la perfezione sia ancora ben lontana. Ovviamente non esiste una risposta definitiva a tutto ciò, poiché come sempre entrano in gioco esigenze soggettive e gusti personali.

Ciò che però è certo è che un aspiragocce magnetico è tendenzialmente molto più leggero, e quindi più pratico, della sua controparte classica. Non a casa, un prodotto più pesante va a gravare sulla tua fatica, soprattutto se hai necessità di usare il dispositivo a lungo o per vetrate molto grandi. Anche per questo motivo è sempre e comunque, a prescindere dal modello di aspiragocce che stai usando, consigliabile fare delle pause durante il lavoro.

Inoltre, l’uso di un aspiragocce lavavetri magnetico risolve un altro problema, ovvero non richiede di tenere premuto il dispositivo contro i vetri durante le pulizie. Ciò significa che sarà automaticamente più facile lavare superfici più ampie con una sola passata, riducendo notevolmente le tempistiche richieste per ogni operazione.

Va poi tenuto in considerazione anche un altro fattore, cioè la durata della batteria che in alcuni modelli magnetici potrebbe dimostrarsi più prestante.

Sebbene l’aspiragocce classico si dimostri sempre un dispositivo molto utile, se stai cercando un modello nuovo e vuoi investire in un budget più altro, potrebbe essere il caso di valutare l’acquisto di un aspiragocce magnetico.

Leggi anche : Il caffè con la moka